Fashion, Trends

Autunno Inverno 2017-2018: Tutto il meglio del fashion month

Autunno Inverno 2017-2018: Tutto il meglio del fashion month
Autunno Inverno 2017-2018: Tutto il meglio del fashion month
Autunno Inverno 2017-2018: Tutto il meglio del fashion month
Autunno Inverno 2017-2018: Tutto il meglio del fashion month
Autunno Inverno 2017-2018: Tutto il meglio del fashion month
Autunno Inverno 2017-2018: Tutto il meglio del fashion month
Autunno Inverno 2017-2018: Tutto il meglio del fashion month
Autunno Inverno 2017-2018: Tutto il meglio del fashion month
Autunno Inverno 2017-2018: Tutto il meglio del fashion month
Autunno Inverno 2017-2018: Tutto il meglio del fashion month
Autunno Inverno 2017-2018: Tutto il meglio del fashion month
Autunno Inverno 2017-2018: Tutto il meglio del fashion month
Autunno Inverno 2017-2018: Tutto il meglio del fashion month
Autunno Inverno 2017-2018: Tutto il meglio del fashion month
Autunno Inverno 2017-2018: Tutto il meglio del fashion month
Autunno Inverno 2017-2018: Tutto il meglio del fashion month
Autunno Inverno 2017-2018: Tutto il meglio del fashion month

Il fashion month anche per questa stagione ha da poco chiuso i battenti, regalandoci non poche sorprese. Sono state tantissime le curiosità e le novità sulle passerelle e fuori che ci hanno lasciato tanti spunti per il prossimo Autunno Inverno 2017-2018.

New York, Londra, Milano e Parigi, nell’ordine si sono battute a colpi di collezioni, presentazioni ed eventi, contribuendo alla riuscita di un fashion month davvero di successo.

In un momento così difficile per l’intero globo, il fashion month non si è concentrato solo sul “bello”, ma in questa edizione sono stati moltissimi anche gli spunti sociali. Un esempio è il #TiedTogether: il movimento organizzato da Business of Fashion, impegnato a raccogliere donazioni per ACLU e UNHCR , che attraverso il suo simbolo, una bandana bianca, si è fatto strumento di un messaggio di sensibilità, positività, solidarietà e unità di tutto il mondo.

La bandana è stata indossata dalle modelle in passerella, dai direttori artistici e dalle influencer, permettendo l’affermazione dell’essenza unica del sistema moda: il mezzo di comunicazione più potente al mondo.

AUTUNNO INVERNO 2017-2018: FASHION MONTH BEST MOMENTS

Tra tutti i shows che si sono susseguiti nelle varie capitali della moda ho stilato una mia personale classifica dei best moments delle sfilate Autunno Inverno 2017-2018.

Ad aprire le danze c’è stata la New York fashion week e per la precisione la nuova collezione di Tommy Hilfiger in collaborazione con la modella Gigi Hadid, svoltasi in realtà a Los Angeles, ha dato il via al fashion month in una cornice tipicamente californiana.

Durante la Milano fashion week gli spunti sono stati altrettanto notevoli: Moschino by Jeremy Scott si fa nuovamente portavoce di messaggi importanti: sceglie di far indossare alle modelle “spazzatura” e le imballa come contenuti “fragili”.

Gucci, invece, decide di puntare tutto sul colore e sull’effetto sparkling, per questo decide di coprire alcuni volti con dei preziosissimi veli di cristalli.

Luminosità: questa è la parola chiave del fashion month Autunno Inverno 2017-2018.

Come fare infatti, a non ricordarsi dei stivali di cristalli scintillanti by YSL che hanno calcato le passerelle parigine e si sono aggiudicati il titolo di must-have dell’intero fashion month? Impossibile! Proprio perchè come l’intera collezione giocano sul mix di eleganza e carattere che cattura l’occhio e il cuore.

Questi ultimi colpiti sicuramente dai fashion shows che hanno concluso l’intero fashion month a Parigi. A partire da Dior, che grazie alla direzione di Maria Grazia Chiuri sceglie di interpretare in tutte le sue sfumature il colore blu, simbolo di forza, magicamente impreziosito grazie alla maestria della fusione di materiali e applicazioni gioiello.

Un richiamo al cosmo è il fil rouge che in qualche modo vede legata questa passerella al viaggio intergalattico che Chanel ci fa fare. Il genio di Karl Lagerfeld infatti questa volta ha guardato verso il futuro in tutti i sensi, allestendo nel Gran Palais un vero e proprio shuttle che ha preso il decollo.

Le sue creazioni lasciano spazio all’immaginazione, sono pensate per delle donne “del futuro”  che si accompagnano alla classicità della Maison con la scelta di materiali tecnici innovativi e l’abbinamento ad accessori interspaziali che così come le trame sono unici.

Gloriosa anche la seconda collaborazione della cantante Rihanna con Puma. La collezione Fenty x PUMA si prospetta infatti come un nuovo successo di vendite, proprio perchè punta tutto sul colore, sulla ribellione e sul look sporty-chic fuori dalle righe che ormai è così trendy che può sfilare all’interno della Biblioteca Nazionale di Parigi senza stonare minimamente.

Front rows d’eccezione per quasi tutti i shows, centinaia di passerelle calcate e migliaia di copertine pubblicate: il fashion month è capace di tutto questo e molto di più.

Per rievocare la magia, non ci aspetta altro che attendere la sua prossima edizione, riguardando agli archivi dell’edizione Autunno Inverno 2017-2018, appena conclusa, per continuare a rimanere meravigliati e comprendere fino in fondo la nostra società.